Commons:Bar italiano

From Wikimedia Commons, the free media repository
Jump to: navigation, search


This project page in other languages:

বাংলা | Alemannisch | العربية | asturianu | авар | Boarisch | bosanski | български | català | čeština | dansk | Deutsch | Ελληνικά | English | Esperanto | español | فارسی | français | galego | עברית | hrvatski | magyar | íslenska | italiano | 日本語 |  | 한국어 | Lëtzebuergesch | македонски | मराठी | Nederlands | norsk bokmål | occitan | polski | português | русский | slovenčina | slovenščina | српски / srpski | suomi | svenska | ไทย | Türkçe | 中文(简体)‎ | 中文(繁體)‎ | Zazaki | українська | +/−

Benvenuti al Bar italiano


Questo è il Bar italiano di Wikimedia Commons, la pagina che costituisce il punto di ritrovo per gli utenti di lingua italiana. Qui si può discutere di questioni legali, tecniche e di carattere generale riguardanti Wikimedia Commons. Altre discussioni sono ugualmente benvenute purché inerenti al progetto.

Se qui non ricevi risposte soddisfacenti puoi provare a chiedere al Village pump, il punto di discussione centrale di Commons (in inglese).

Se hai bisogno di un amministratore che parli italiano, controlla la lista: accanto al nome utente trovi la lingua parlata e il relativo livello.

Le vecchie discussioni sono presenti nell'archivio (quelle con più di 45 giorni sono archiviate automaticamente da ArchiveBot).

Prima di iniziare una nuova discussione, controlla le domande frequenti.

Künstler im Cafe Greco in Rom, Ludwig Passini, 1856


Foto di autore ignoto[edit]

Vorrei pubblicare alcune fotografie di un archivio parrocchiale scattate nella prima metà del novecento,ma,non sono riuscito a risalire a l'autore.Per pubblicarle mi basta il solo permesso del responsabile dell'archivio?

La situazione e' abbstanza complessa, bisognerebbe qanche sapere se le foto sono state semplicemente raccolte dall'archivio parrocchiale pescandole da varie fonti (e allora non hanno il diritto per ridistribuirle) o se erano state fatte su commissione per la parrocchia (e allora potrebbero avere loro i diritti per la riproduzione e la distribuzione). Se erano foto "semplici" e sono state scattate sul territorio italiano potrebbero rientrare nel Template:PD-Italy e quindi non servirebbe neppure il permesso (ma è sempre meglio chiederlo in caso di contestazioni). E poi c'e' tutta la questione sulla tutela dei beni culturali, che pero' riguarda solo l'uso in Italia... Al responsabile dell'archivio parrocchiale è stato comunque fatto presente che, caricandole su commons, queste possono essere impiegate anche per scopi commerciali?

antenati[edit]

sto cercando informazioni dei mie antenati :o trovato Diego di Torremocha soldato spagnolo cavagliere della famiglia dei Santiago. venne in italia da soldato con le forze spagnole dopo di che si sposo con una donna locale anno 1500-1600 circa nel 1700 il cognome fu cambiato all'anagrafe di orbetello Toscana italia (terramoccia) di li conosco fino ad oggi la dinastia. pero vorrei piu informazioni su Diego se aveva fratelli cugini e piu infromazionni sul suo passato e genitori nonni bisnonni eccetera ecetera qualsiasi informazione sarebbe da noi gradita tanti ringraziamenti in anticipo Sergio Augusto Terramoccia terramoccia@yahoo.it

foto stemma vescovile di Mons. Eugenio Coter[edit]

Buon giorno, ho visto che sulla pagina di Mons. Eugenio Coter Vescovo del Vicariato del Pando (Bolivia) manca lo stemma vescovile, io ho la foto e sono anche autorizzata a inserirla, come posso fare a inserirla ve la mando in allegato potete provvedere voi?, ringrazio e vi saluto caramente, Maria Rosaria Coter File:Stemma vescovile

Cambiamento immagine[edit]

Salve. Sto cercando di capire come modificare l'immagine nella pagina "Villarreal Club de Fútbol": tra le opzioni che mi offre, c'è solo uno scudetto vecchio. Quindi ho cercato di aggiungere quello nuovo in Wikimedia Commons, ma mi dà l'errore "C'era un altro file già nel sito con lo stesso contenuto, ma è stato cancellato.". Anche modificando il nome dell'immagine non risolvo niente. Help !!!

Utente Wristrel - Problemi di comunicazione?[edit]

Segnalo che l'utente Wristrel sta caricando un gran numero di vecchie immagini delle tranvie romane, e va benissimo.
Il problema è che queste immagini non sono categorizzate, e nonostante io l'abbia contattato per due volte (vedi) non ho ricevuto risposta.
Come devo regolarmi?--Friedrichstrasse (talk) 21:25, 29 November 2014 (UTC)

Mi sembra che molte localizzazioni si ricavano dalle immagini stesse o dal nome dei files. --DenghiùComm (talk) 16:44, 1 December 2014 (UTC)
Sì, però sarebbe bene che le immagini venissero categorizzate da chi fa l'upload. Essendo lui un nuovo utente, non pretendo che lo sappia fare da subito, ma potrebbe almeno rispondere ai messaggi.--Friedrichstrasse (talk) 17:04, 1 December 2014 (UTC)

Sono d'accordo con te. Ma vallo a dire a tutti quelli che fanno uploads di massa come Fae che ha caricato 47.000 immagini che al 99,99% sono tutte da categorizzare. ; - P --DenghiùComm (talk) 10:16, 5 December 2014 (UTC)

POST SCRIPTUM[edit]

Non voglio fare lo jettatore né il profeta di sventure; ma credo che se si continua così, Commons naufragherà come progetto. Non è possibile stare dietro agli uploads di massa di archivi, di librerie, di musei interi. Noi tutti facciamo sforzi enormi per rendere visibile, fruibile, accessibile questo materiale, ma i caricamenti immensi e spropositati di files aumentano sempre di più. Alla fine ce la defileremo tutti quanti per sfinimento, perché non si può reggere a questi diluvi che colpiscono il già bagnato, ed anche perché se si viene sommersi da questa mole che non si riesce più a gestire, infine il progetto perde il suo senso e la gente lo abbandonerà. Allora io mi riferisco solo alla punta del iceberg che ho avuto il piacere di incontrare: Wiki Loves Monuments; il Category:Brooklyn Museum (con i suoi media Category:Media contributed by the Brooklyn Museum e le Category:Photographs from the Goodyear Archival Collection); le Category:Photochrom pictures (con le sue sotto categorie Category:Photochrome pictures from Detroit Photographic Company e Category:Photochrom prints collection); poi tutti i files caricati dagli archivi tedeschi o inglesi o americani o francesi, a cui si sono aggiunti anche quelli militari relativi alla seconda guerra mondiale, ecc. ecc. Stiamo annaspando continuamente e oramai ovunque. Ed ora è arrivato anche lo tsunami dei Wellcome Images...! Ma ha senso ancora tutto questo? Io non ho nulla da eccepire sull'interesse di tutti questi files (ora artistico, ora storico, ora documentario), e difatti continuo ad occuparmene. Ma ho una lista enorme di categorie e situazioni che dovrei / vorrei ordinare e sistemare, e non riesco a starci dietro se non a macchia di leopardo, tamponando ora qua ora là situazioni diventate acute... Allora quando tutto questo viene acutizzato ulteriormente da questi uploads smisurati, si arriva ad una situazione infine ingestibile che inevitabilmente collasserà quando non sarà più possibile starci dietro e si getterà la spugna perché si vede che con il proprio enorme impegno non si arriva più a nulla di sostanziale ma solo a piccoli insignificanti aggiusti molto marginali (rispetto alla mole di dati da sistemare), e quindi subentrerà la sensazione che non abbia più senso occuparsene perché tutto inutile. Io non la vedo bene se si continuerà su questa strada priva di senso e di buonsenso. Spero di sbagliarmi... Ma io credo che Commons non sia diversa da un archivio, una biblioteca, un museo: in tutti questi luoghi se il materiale non fosse ordinato, sistemato, organizzato sarebbe ingestibile ed infine non fruibile. E' la strada che invece è stata intrapresa qui su Commons: fare uploads di massa di migliaia e migliaia di files di ogni genere, non organizzati, non categorizzati (tanto c'è poi sempre qualche fesso che lo farà) e poi defilarsela e credere anche di avere fatto una cosa buona. Scusatemi lo sfogo. --DenghiùComm (talk) 11:08, 5 December 2014 (UTC)

DenghiùComm non ci sono problemi ma secondo me esageri se noi mettiamo in ordine una categoria o un ramo non è che smette di essere ordinato se si crea una nuova categoria a parte. Semplicemente bisogna scegliere un obiettivo, concentrarsi su quello che si sta facendo e rendersi conto che siamo limitati e che non siamo responsabili di tutto il progetto.--Pierpao.lo (listening) 09:22, 8 December 2014 (UTC)
Non voglio essere responsabile del progetto, né ho intenzione di sanare tutto quello che viene caricato quotidianamente su Commons. Difatti mi occupo solo di categorie relative alla storia, l'arte e l'architettura in Italia. Il mio sfogo e la mia perplessità derivano proprio dal fatto che - pur occupandomi di un àmbito relativamente ristretto - vedo che non riusciamo più a starci dietro, anche perché - come sottolineavo - quello che resta da fare non si riduce, ma cresce sempre di più in via esponenziale. Allora mi dico e mi chiedo: se nel mio piccolo àmbito di interesse e di lavoro non si riesce più a starci dietro, cosa succede nel progetto globale di Commons? Avere infine un enorme raccoglitore di dati dove solo una minima parte è sistemata rintracciabile e fruibile, penso che forse non avrà più senso. Il problema naturalmente non è il file che non è categorizzato sotto "Colosseum" ma presenta nel suo nome o nella sua descrizione questa parola chiave (file che si rintraccia facendo una ricerca per parola chiave), ma tutti quei files che non presentano alcun accenno al loro soggetto, che hanno come unica categorizzazione la fonte da cui provengono, e per individuarli singolarmente non esiste alcun bot ma ci vuole l'intelligenza umana di qualcheduno che sappia riconoscere quel soggetto, individuare le relative categorie, categorizzarlo e finalmente rendere quel file in tal modo visibile e fruibile. Ma mi sai dire tu che cosa si nasconde nelle 47.000 immagini di Wellcome Images? Nessuno lo sa né può saperlo, a meno che non se le apra una per una. E' questo quello che io critico. Perché anche a voler trovare una ventina di users volenterosi, ciascuno dei quali si prende a cura 2000 files, il problema non si risolve, perché nel frattempo verranno caricati altri dieci archivi di 80.000 files ciascuno. Per questo io mi chiedo: ma alla lunga questo progetto avrà ancora un senso o imploderà in sé stesso sotto lo stesso peso dei suoi caricamenti? --DenghiùComm (talk) 08:00, 12 December 2014 (UTC)
Tranquillo, Denghiù, la tecnologia di riconoscimento delle immagini progredisce, e alla fine anche su Commons si troverà il modo di usarla, almeno x una prima scrematura, di almeno una parte delle immagini a soggetto ignoto disponibili. E poi, siamo giusti, ha ragione Pierpao.lo, qui sopra: accettiamola, la nostra finitezza, anche rispetto a Commons. E dopo, come dice il proverbio, Fa quel che devi, accada quel che può.. ;) --Lalupa (talk) 09:47, 12 December 2014 (UTC)
Grazie! Non sapevo di questa diavoleria informatica. Speriamo bene...! E' una piccola speranza per il futuro... Per il resto mi appoggio a quel che hai detto tu e che mi richiama ciò che diceva sempre mio padre "Si fa quel che si può e si cerca di farlo al meglio". Saluti a tutti, --DenghiùComm (talk) 10:49, 12 December 2014 (UTC)--DenghiùComm (talk) 10:49, 12 December 2014 (UTC)

Per cortesia datemi una mano[edit]

Facendo il solito patrol al fine di trovare una corretta categorizzazione mi trovo davanti a un paio di problemi che vorrei mi aiutaste a risolvere:

  1. Stemmi di amministrazioni comunali: continuo a non capire se, a prima vista, in Commons possono stare o meno, nel senso che dovrebbero essere se non erro leggermente modificati rispetto all'originale. Dovrei quindi andare a caccia del copyviol controllando i particolari? Inoltre mi sembra assurdo che siano categorizzati per provincia, almeno con quel nome di categoria: se IMO Category:Coats of arms of the cities and villages of Piedmont è corretta, infilare, ad esempio, tutto in Category:Coats of arms of the province of Turin non lo è perché, se alcuni noti utenti di lingua tedesca non capiscono o non si sforzano di capire qual'è la suddivisione territoriale in Italia, nella mia modesta conoscenza della lingua inglese Coats of arms of the province of Cuneo è riferito all'araldica relativa all'istituzione governativa chiamata "Provincia di Torino", almeno fino a che esiste, e IMO anche se venisse cancellata dalla Costituzione italiana risulterebbe comunque una provincia storica che aveva per anni rappresentato una precisa territorialità politica. Morale, ora come ora sarebbe corretto estrarre tutto quello che non è relativa alla provincia e metterlo nella categoria madre Category:Coats of arms of the cities and villages of Piedmont oppure creare una nuova sottocategoria "tampone" chiamata Category:Coats of arms of the cities and villages of the province of Turin dove infilarci, se esiste come in questo caso la Category:Coats of arms of Turin; comunque è molto più evidente nelle categorie dove non esiste una sottocategoria per gli stemmi municipali e dove nella stessa categoria coesistono stemma comunale e della provincia creando confusione (agli italiani, figuriamoci ad un utente birmano...). Mi serve un vostro parere ed un consenso per evitare nuovi spostamenti alla "viva il parroco".
  2. Foto caricate in PD-Italy di screenshot di film: nella Category:All media needing categories as of 2014 ce ne sono un fottio, caricate presumo da un bot, che non capisco se in Commons possono stare o meno; nel caso di sì IMO bisognerebbe almeno creare una adeguata categoria tampone dove collocarle in attesa di uno specifico lavoro sporco atto a individuare 1) film 2) attori presenti nello screenshot 3) personaggi presenti nello screenshot. Che ne pensate?

Grazie per l'attenzione :-)--Threecharlie (talk) 08:59, 6 December 2014 (UTC)

Concordo, e comunque trovo scorretto l'uso di "cities and villages" per indicare i comuni. Sarebbe meglio usare "municipalities".
Quindi "Coats of arms of municipalities in (o of??) the province of Turin".--Friedrichstrasse (talk) 15:04, 6 December 2014 (UTC)
IMO "cities and villages" qualcuno l'ha introdotto per fare una categoria madre trovando di tutto un po' e mi sembra corretto e intuitivo "Coats of arms of municipalities in (o of??) the province of Turin" (in vs off lo sottopongo appena la vedo on line ad una mia amica italobritannica)--Threecharlie (talk) 21:05, 10 December 2014 (UTC)

Problemi con i caricamenti[edit]

Salve. Ho il seguente problema: tutte le immagini che ho caricato a partire dal 2 dicembre u.s. non sono leggibili dentro il frame di Commons: eppure i caricamenti parevano regolari e non davano indicazioni di errore, le miniature sono realizzate correttamente, e linkabili, l'immagine è presente in archivio, talché se clicco il Reader Question.png l'immagine arriva, nelle dimensioni originali ma senza frame.

C'è qualcuno che può aiutarmi a capire dov'è il problema o indicarmi un referente tecnico a cui chiedere? Grazie. --Lalupa (talk) 16:33, 6 December 2014 (UTC)

Non ne capisco di questi problemi; ma credo che il problema si pone già / anche per i tuoi caricamenti del 11 novembre. O sbaglio? --DenghiùComm (talk) 07:19, 7 December 2014 (UTC)

Non mi pare: ho controllato da Caricamenti, e quelli li vedo correttamente. --Lalupa (talk) 12:59, 7 December 2014 (UTC)

x memoria: torno oggi a dare un'occhiata e stavamo come prima. Ricarico l'ultimo file della serie e tutti vanno a posto. Mah. — Preceding unsigned comment added by Lalupa (talk • contribs) 13:50, 10 dic 2014 (UTC)

Doppia categorizzazione?[edit]

IMO c'è una sovrapposizione tra Category:Former churches in Italy e Category:Secularized churches in Italy (e naturalmente tutte le simili categorie. Per quel che ne so una chiesa si dice sconsacrata quando non è più atta alla celebrazione, quel che poi ne fanno è categorizzabile parallelamente (una biblioteca, una sala musicale, un ufficio pubblico...), tuttavia "Former church" lo comprendo solo per similitudine ad altri "buildings" che hanno cambiato uso e, sinceramente, dubito che nei paesi anglosassoni indichino una chiesa dismessa cone "former church". In ogni caso, sia uno o l'altro il termine corretto, credo si debba creare una category redirect. Qualcuno più agile di me nell'inglese scritto può riferirlo al Village Pump o ne parliamo tra noi e poi si porta il consenso?--Threecharlie (talk) 07:39, 9 December 2014 (UTC)

Mi sono imbattuto e mi sono posto anche io questo problema. Per le chiese in Italy abbiamo a mio avviso troppe distinzioni al riguardo; le elenco in ordine alfabetico: "Abandoned churches", "Demolished churches", "Destroyed churches", "Former churches", "Ruins of churches", "Secularized churches". Ci manca solo ancora la parola "Disused" che però è utilizzata per le "train stations", accanto alle "Former train stations": vorrei capirne la differenza... Non la colgo. Conosco troppo poco la lingua inglese per poter cogliere appieno le sfumature di significato che (non noi ma) gli inglesi danno alle varie parole in questo àmbito. Naturalmente riconosco che vi è una differenza fra un rudere di una chiesa ed una ex-chiesa trasformata in un negozio, un garage, un museo, o un'associazione culturale. Ma possibile che qui non si possa rendere un po' più semplice la categorizzazione delle ex-chiese? Concordo con Threecharlie e sono convinto che si potrebbe snellire il tutto trasformando l'una o l'altra in una redirect e trasferendo il suo contenuto in un'altra. Basta mettersi a tavolino e vedere un attimo in tutte queste categorie dove la differenza sia sostanziale e dove solo marginale e trascurabile. Chi conosce un po' meglio l'inglese da poter risolvere questo piccolo casino? Grazie in anticipo. --DenghiùComm (talk) 17:09, 12 December 2014 (UTC)
Allora, essendo io vicino al Progetto Trasporti in it.wiki circa le train stations il problema è "tecnico" nel senso che la stazione (se non ho preso fischi per fiaschi) è da considerare tutte le strutture e le adiacenze che compongono il luogo dove possa fermarsi un treno per far salire e scendere i viaggiatori, in pratica si definisce popolarmente stazione solo il luogo e lo si identifica con quello che tecnicamente è indicato come fabbricato viaggiatori (poi c'è il piazzale del ferro che è dove sono posizionati i binari e il piazzale... che non ricordo dove si arriva con la strada), per non parlare della sezione merci che nelle piccole stazioni è o era adiacente. Da cui una former train station è in realtà un fabbricato viaggiatori che è stato riqualificato dopo che la stazione è stata soppressa e che spesso è rimasto un edificio inglobato nel complesso urbano anche dopo che sono stati rimossi binari, banchine, piazzale di sosta delle auto, ma dato che ha la sua importanza storica è categorizzato in modo che possa essere trovato se si ricercano stazioni ora scomparse (un esempio è File:Ariano Polesine train station.jpg). A voler essere precisi poi, come hai visto dalla mia foto, ci sono gli edifici riutilizzati (quindi former) ad esempio come museo ferroviario e quelli in stato di abbandono, ed in base allo stato di abbandono possono essere riuns (parzialmente distrutti dall'incuria) o destroyed (che vedo essere stato preferito per consenso al Category:Demolished buildings) distrutta (ma ambigua tanto che almeno in un caso si specifica Category:Buildings destroyed by demolition), insomma non bisogna far confusione tra stazione (complesso) ed edifici (fabbricato viaggiatori) così come abbazia, monastero e convento (complesso) e chiesa (specifico luogo di culto) o villa o palazzo e cappella gentilizia (che anche qui... si classifica se va bene sotto oratori... oppure chapels è altro mare magnum...). Tornando alle chiese IMO si è utilizzata categorizzazione generalistica di edifici creando sovracategorizzazioni per cambio d'uso quando una definizione nel caso di edifici di culto c'è già:
  • "Abandoned churches" ---> chiese abbandonate, ok quindi sono anche sconsacrate? mah, in teoria sono dichiarate sconsacrate solo se vengono rimosse le reliquie conservate al suo interno, tuttavia esistono per esperienza chiese che non hanno avuto reliquie in cui comunque si officiava, da cui in teoria potrebbe esserci una chiesa abbandonata, magari in rovina, che però non è stata mai ufficialmente sconsacrata (si tratta di capire se il termine "secularized" corrisponda esattamente a "sconsacrata" nella lingua italiana, cosa di cui dubito, o che comunque venga usato popolarmente per indicare una chiesa dove non si svolge alcuna attività religiosa)
  • "Demolished churches" ---> chiese demolite. IMO qui ci vanno le foto, i disegni, le piante e quant'altro di chiese che per ragioni varie sono state demolite. Come esempio posso citare File:Piazza Giuseppe Garibaldi (Rovigo) 17-05-2011 19-47-29.JPG, dove se notate la striscia bianca sul "liston" (parte sopraelevata centrale) della piazza delimita il perimetro della chiesa di Santa Giustina demolita non XIX secolo che farei entrare nella categoria. *"Destroyed churches" ---> chiese distrutte. IMO sovracategorizzazione, a emno che non si vogliano indicare foto di guerra con chiese semidistrutte da bombardamenti ma che sempre IMO potrebbero stare tranquillamente dentro la categoria qui sopra, se proprio si vuol essere precisi creando una categoria ad hoc per poterla collegare con una più specifica sulla guerra che l'ha distrutta (parzialmente o totalmente)
  • "Former churches" ---> chiese che furono chiese ed ora non lo sono più. IMO ambigua, una chiesa è sempre una chiesa a meno che non sia stata profondamente modificata. Di esempi se ne trovano, (ora non ne ho sotto mano) specie se le chiese sono molto vecchie. Ricordo anche un caso in cui una chiesa/cappella di una caserma ora chiusa era stata inglobata nella struttura, era stata trasformata in un magazzino, quindi con la chiusura della caserma si è recuperato il più possibile l'aspetto originario pur rimanendo un edificio ad uso civile.
  • "Ruins of churches" ---> chiese in rovina. Le considerazioni sono quelle che ho fatto per le stazioni.
  • "Secularized churches" ---> chiese (letteralmente) secolarizzate. Il termine da vocabolario porterebbe a it:Secolarizzazione che non ha nessun nesso, tuttavia sono abbastanza certo che nell'inglese corrente non si dica "deconsecrated church" ma "secularized church". Ci vorrebbe un utente bilingue per capire la cosa.
Scusate il megapippone.--Threecharlie (talk) 09:41, 18 December 2014 (UTC)

PROPOSTA DI SOLUZIONE[edit]

Allora, pensandoci e ripensandoci, per il casino delle categorie delle ex-chiese propongo la seguente soluzione, che - tengo a precisare - è concettuale non linguistica (poiché come ho detto conosco troppo poco l'inglese per poter cogliere appieno le sfumature delle singole parole). Io terrei solo tre categorie e tutte le altre le svuoterei facendone delle redirect. Le categorie che salverei sono la Former, la Destroyed e la Secularized. La "Former" sarebbe la categoria-madre che deve essere svuotata da tutte le categorie e i files e contenere infine solo due sotto-categorie: la "Destroyed" e la "Secularized". Nella "Secularized" vanno tutti gli edifici che un tempo erano chiese e che oggi sono utilizzati in altro modo (come garage, supermercati, depositi, musei, associazioni culturali, ecc.). Nella "Destroyed" invece va il contenuto di tutte quante le altre. Ho scelto questa categoria perché mi sembra onnicomprensiva e può tranquillamente contenere anche le altre. Il ragionamento che ho fatto - e che va fatto se si vuole semplificare il sistema - è che il rudere (Ruins) di una chiesa è una chiesa distrutta; la chiesa demolita (Demolished) è anche una chiesa distrutta: non sarà stata distrutta dall'incuria o da un terremoto o da una alluvione o da un bombardamento, ma da una precisa volontà umana, questo non ha importanza, resta sempre una chiesa distrutta, fosse anche rasa al suolo. Quindi inutile specificare come è stata distrutta: è distrutta. Le chiese abbandonate (Abandoned) è anche inutile distinguerle, perché di fatto non sono più in uso, e se non sono ancora dei ruderi perché semmai il tetto regge ancora, di fatto sono già dei mezzi ruderi, con gli stucchi sbrecciati, le finestre infrante, la porta scardinata, i buchi nel pavimento, ecc. e se il loro stato di abbandono continua, se non è oggi sarà domani che crolleranno; quindi perché distinguere una chiesa abbandonata da una chiesa distrutta se l'abbandono rappresenta già di per sé una sua iniziale e progressiva distruzione? O vogliamo dover rincorrere ogni paio di anni queste chiese per vedere se sono ancora solo abandoned o finalmente destroyed perché nel frattempo è crollato il tetto, e cambiare poi la loro categoria? Questa dunque la soluzione che io propongo per tutte queste categorie. Se si è d'accordo con essa, resta solo da eseguire gli accorpamenti e realizzare le redirect. Lo fai tu Threecharlie? Sempre se sei d'accordo, naturalmente... Aspetto commenti e reazioni. Buon lavoro a tutti. --DenghiùComm (talk) 11:25, 19 December 2014 (UTC)

Mah, io per ora non sarei così drastico e qualche categoria "cuscinetto" la terrei, se non altro perché pare consolidato tenere categorie di strutture più o meno in stato di rovina nelle altre categorie di buildings nazionali. Anche se è condivisibile il tuo ragionamento se non lo introduciamo a livello globale ci sarà sempre qualcuno che vedendo una cat Ruins of churches in England si domanderà come mai in Italy non ci sia e, permettimi, è anche vero che ho ricordi di chiese ridotte quasi ai soli muri perimetrali che in Inghilterra sono valorizzati come importante monumento mentre da noi sono solo vecchie mura che ospitano microhabitat per gatti, topi, ragni, muffe... Se è vero che noi ne abbiamo almeno 10 volte tanti di qualsiasi altro paese dobbiamo tener conto anche delle altre realtà. Purtroppo si ricade nel problema della poca dimestichezza con la lingua colloquiale e al Village Pump se non si riesce a farsi capire bene (ricordo la fatica di far comprendere cosa sia un sagrato quando in Inghilterra non lo usano...) non si ottiene nulla.--Threecharlie (talk) 09:32, 20 December 2014 (UTC)
Sì certo, c'è il problema che una volta sistemate le categorie italiane, si va in conflitto con quelle superiori internazionali by country. Pure è vero che se è necessario (quando non impellente), da qualche parte bisognerà pur cominciare... L'ho fatto a suo tempo per i crocifissi dipinti; ho cominciato a farlo per le urne; c'è da farlo per gli archi (dove c'è un'ambiguità assurda fra archi semplici ed archi trionfali con cui si confondono anche certi archi-porte di città); come c'è tuttora un casino di ambiguità fra muri e mura difensive delle città... Insomma il lavoro di riorganizzazione ragionevole, organica, univoca di tante categorie confuse, non manca. Ognuno faccia quello che si sente, quello che può e quello che reputa più urgente. Saluti e buon lavoro a tutti. --DenghiùComm (talk) 10:55, 20 December 2014 (UTC)

Falsi positivi[edit]

Segnalo anche un fastidioso problema legato alla mia opera di lavoro sporco, nella ricerca di immagini non ancora categorizzate, che mi indica anche quelle correttamente categorizzate provenienti però dall'oceano magnum di quelle categorizzate in WLM-Italy 2014. dato che oramai il concorso è concluso possiamo trovare un modo per evitare che succeda ed evitare così di sprecare un bel po' di tempo prezioso?--Threecharlie (talk) 07:48, 9 December 2014 (UTC)

Puoi spiegarti meglio? Non credo di aver capito esattamente quale problema tu poni. Per caso la commistione di files già categorizzati con quelli che abbisognano ancora di essere identificati correttamente? Un problema che già avevo denunciato a suo tempo... Un altro lavoro di Sisifo... Non si riesce mai a concludere niente! Non voglio sempre fare il negativo ed il pessimista: ma avevo a suo tempo faticosamente categorizzato ogni file di WLM relativo a monumenti in Italia. Avevo pregato che si separassero quelli categorizzati e verificati da tutti gli altri di nuova immissione, distinguendoli almeno per anno e non mischiandoli tutti insieme; No; si continua ad incrementare la stessa categoria con nuovi caricamenti indiscriminati, a migliaia. Così ogni anno possiamo ri-verificare il tutto, quello già fatto più il nuovo frammisto. Una perdita di tempo immensa! E' il discorso che facevo poco più sopra: tutto inutile! Io me ne dissocio: è tutto tempo perso! Per me WLM non esiste! Chi se ne vuole occupare e sottostare a questa gestione folle, lo faccia. --DenghiùComm (talk) 13:22, 12 December 2014 (UTC)
Mi scuso, ho cercato di ritrovare i parametri di ricerca ma non li trovo, stupido io a non mettere l'esempio quando mi è successo... SE mi ritrovo nello stesso range lo scrivo. :-/--Threecharlie (talk) 09:47, 18 December 2014 (UTC)

Licenza[edit]

Salve, devo caricare uno Screenshot raffigurato il titolo di un film,realizzato da me, che tipo di licenza devo usare? --Carrigirl92 13:02, 10 December 2014 (UTC)

Caricamento immagini[edit]

Ciao ragazzi, sono già passati 4 giorni dalla mi iscrizione a wikipedia. Perchè non riesco a caricare immagini? — Preceding unsigned comment added by Alberto9339 (talk • contribs) 14:04, 10 dic 2014 (UTC)

Attento, i tuoi upload sembrano esclusivamente delle violazioni di copyright! Non si possono caricare immagini di cui non sei l'autore o che non possiedano a loro volta una licenza compatibile con Commons.--Threecharlie (talk) 07:55, 11 December 2014 (UTC)

Vecchie stampe di Trinity House[edit]

Salve a tutti, a questo indirizzo sono disponibili diversi file di vecchie stampe del XIX secolo di Trinity House, l'ente britannico per i fari. Sarebbero ripubblicabili su Commons come PD-UKGov in quanto riproduzioni di immagini bidimensionali nel pubblico dominio (elaborati tecnici prodotti da un ente governativo britannico prima del 1964)? Se si, è corretto indicare come autore (indicato dal timbro sulle stampe) "Trinity House Engineer's Office"? Inoltre, se non sbaglio la procedura di caricamento richiede una data obbligatoria nel formato completo (anno-mese-giorno) ma le stampe riportano solo l'anno, quale data dovrei inserire? Grazie --Silvio.dellacqua (talk) 20:43, 12 December 2014 (UTC)

Logo di Telecinco[edit]

Ho notato che in Category:Telecinco logos manca il primo logo dell'emittente, quello in stile Canale 5. Non lo si trova?--Mauro Tozzi (talk) 19:51, 16 December 2014 (UTC)

l uccello d oro[edit]

ho scritto un riassunto dell opera ma mi aiutate a inserire una foto? —Preceding unsigned comment was added by 82.61.19.230 (talk) 22:30, 16 dic 2014 (UTC)

Altro esempio di sovracategorizzazione?[edit]

Ho chiesto lumi nel chan di Commons senza ottenere risposte risolutive qundi chiedo anche qui. coesistono la Category:Statues of Saint Joseph and Jesus Christ as a baby in Italy e la Category:Statues of Saint Joseph and Jesus Christ as a child in Italy dove "baby" e "child" in italiano sono ugualmente tradotti "bambino" e non so definire esattamente se in inglese indicherebbe in un caso la tenera età e nel secondo la preadolescenza, tuttavia mi domando se in una categoria "artistica" una simile suddivisione abbia senso. Inoltre, sarà un sofismo, ma dato che la Category:Statues of Madonna and Child in Italy prevede il Child in maiuscolo non sarebbe il caso di uniformare? naturalmente il discorso vale per l'intero albero delle categorie correlate.--Threecharlie (talk) 10:17, 18 December 2014 (UTC)

Io trasferirei tutto il contenuto da "baby" a "child" e farei della prima una redirect; perchè mi sembra che "child" sia più comune per Gesù che non "baby". --DenghiùComm (talk) 11:55, 18 December 2014 (UTC)
Senza dubbio come DenghiùComm. Jacopo Werther iγ∂ψ=mψ 15:22, 18 December 2014 (UTC)

✓ Done Ho accorpato per l'Italia le baby alle child. Per quelle internazionali superiori, e per le rispettive categorie madri ho proceduto a segnalare la categoria parallela con dei see also. --DenghiùComm (talk) 11:22, 20 December 2014 (UTC)

Foto ministero della difesa estone[edit]

Salve! Sto creando la pagina della Estdcu, la mimetica attualmente in uso all'esercito estone. Vorrei poter inserire alcune foto di soldati che la indossano che ho trovato sul sito della difesa di quella nazione. Credo siano libere da copyright e licenze. Queste sono le foto: http://pildid.mil.ee/1-jalav-ebrigaadi-ajateenijate-truudusevande-andmine-Tapal —Preceding unsigned comment was added by 87.15.70.160 (talk) 15:14, 19 dic 2014 (UTC)

Categoria da cancellare[edit]

Si tratta di Category:Churches in the province of Florence by name by User:Massimilianogalardi. IMO di questa categoria parallela non saprei che fare se non metterla in cancellazione perché di fatto si sovrappone a quelle standard già adottate e, tra l'altro, essendo stata una idea dell'utenza non condivisa (né IMO condivisibile) è ampiamente incompleta.--Threecharlie (talk) 09:22, 20 December 2014 (UTC)

Concordo con te. Categoria inutile. Ci sono user (p.es. Demidow ne è un altro) che provano un enorme piacere a realizzare metacategorie sempre fuori standard o fuori serie, così specifiche o non utili né interessanti che non verranno mai né trattate nè riempite da nessun altro utente. Contengono ogni volta una sola sotto-categoria contenente un solo file (tipo "Pulpiti gotici in Italia per regione" oppure "Torri campanarie a frontone in Italia per regione"). Questa che tu citi non serve a niente. Sono d'accordo per la sua cancellazione. Questo genere di categorie appesantiscono solo inutilmente il sistema e appunto non servono a niente e a nessuno. Persino se la cat fosse stata per le chiese di Firenze e non per la sua provincia, by name sarebbe stata assolutamente inutile perché i nomi di esse già ci sono tutti e ben elencati nella cat "Churches in Florence". --DenghiùComm (talk) 11:31, 20 December 2014 (UTC)

✓ Done Svuotata e messa in cancellazione; però ce n'è una analoga per Prato, lascio qui per ricordarmi di fare lavoro sporco anche su quella.--Threecharlie (talk) 13:23, 20 December 2014 (UTC)