Category talk:Luigi Calamatta

From Wikimedia Commons, the free media repository
Jump to: navigation, search

Luigi Calamatta si è portato nella tomba il segreto della Gioconda. il nostro artista dedicò quasi un trentennio per mantenere alle generazioni future l'idea scientifica di Leonardo da Vinci. " Così lasciò scritto di suo pugno luigi Calamatta; mi dispiacque di finire quel disegno : come mi è dispiaciuta la fine dell'incisione beandomi sempre di quell'indescrivibile fisionomia e squisito oggetto d'arte. Non conosco oggetto più difficile ad essere eseguito in incisione (siamo nel 1829). La pittura malgrado di aver sofferto per le crepature a milioni e il colore divenuto verde sopra tutta la testa e la mano sinistra... malgrado tutto ciò passa con giustizia per il capo d'opera del nostro da Vinci. Io sono persuaso sia stata dalla conseguenza dello studio e del calcolo l'aver messo intorno a quella cara testa inimitabile mano , tanti dettagli, dettagli all'infino che non disturbano per niente le masse, queste sminuzzature (aria)però son fatte con tant'arte.... Questo genio ha saputo unire la scienza alla spontaneità". Luigi Calamatta ci vuole avvertire che l'oggetto ideato dal Vinci, aveva trascorso gli ultimi tre secoli dimenticato dalla storia degli uomini che scrivono d'arte rinascimentale aprendo un quesito per la propietà intellettuale così dissacrante d'affidare senza ombra di dubbio al nostro Leonardo! Dunque cosè questa Gioconda! Come poteva trovarsi in terra di Francia! Roberto Grazioli Asti